Credono
nella nostra mission:

Mass Effect

Medaglia Consigliato da GameSearch.it Medaglia Pensatore

Nel 2148, in uno dei normali viaggi d’esplorazione su Marte, vengono rinvenuti i resti di una civiltà aliena scomparsa, i Prothean.
Lo studio della tecnologia di questa razza, misteriosa ma molto evoluta, permette la costruzione dei campi di Effetto Massa, portali che consentono di viaggiare a una velocità superiore a quella della luce.
L’universo rompe quindi i suoi confini, l’esplorazione del cosmo diventa fattibile, così come la conoscenza di nuovi sistemi solari e il contatto tra decine di razze aliene.
Trenta anni dopo, all’inizio della nostra avventura, il Consiglio dei Saggi governa un equilibrio (sempre più precario) di pace tra le diversa razze; sede della diplomazia intergalattica è la Cittadella, metropoli che un tempo apparteneva ai Prothean.

Il comandante Shepard, (il nostro alter ego, da noi completamente personalizzabile per aspetto fisico e caratteriale) viene messo alla prova dal Consiglio, che vede in lui la possibilità di nominare il primo umano a poter entrare negli Spettri, un corpo armato d’elite. Shepard, inviato dai saggi a indagare, scopre presto che i Prothean si sono estinti per colpa di una misteriosa e terribile razza guerriera, i Razziatori.
Questa breve introduzione, senza svelare nulla, è solo l’accenno iniziale di  una  storia lunga, matura e complessa, piena di personaggi, colpi di scena, deviazioni, racconti paralleli; ogni dialogo a scelta multipla permette di rovesciare completamente le sorti della storia, ogni decisione ci rende più “eroi” o “rinnegati”. 
È difficile a parola rendere solo l’idea della vastità dell’universo  virtuale e futuristico creato dai ragazzi di Bioware, se non fosse che è assolutamente logico, perfettamente coerente e credibile, rigoroso in ogni aspetto della  sua costruzione, con decine di personaggi (ognuno estremamente caratterizzato) e decine di pianeti esplorabili.
Con un’estetica che richiama senza sfigurare serie storiche come Star Trek e Star Wars, e una maturità di script degna di Asimov (come per Dragon Age: Origins gli sviluppatori sono stati attentissimi a curare la fase di scrittura) Mass Effect affronta tematiche adulte, cogliendo anche l’occasione per una riflessione critica su alcune questioni della nostra attualità: imperialismo e conquista, razzismo e solidarietà, biogenetica,  scienza e religione.

Il sistema di movimento del personaggio e  i combattimenti del gioco sono in terza persona (alla Gears of War) mentre il sistema di crescita di livello, i numerosi dialoghi, la possibilità di acquistare e migliorare abilità, armi, armature e oggetti sono tipici di un Gdr.
Oltre alla storia principale ci sono inoltre  numerose missioni secondarie, con la possibilità di scegliere una rotta da impostare sulla Normandy (la nostra nave spaziale) e scegliere liberamente su quale pianeta atterrare, per esplorarlo con l’uso dell’ l'M35 Mako, un veicolo a sei ruote corazzato.
Il gioco è visivamente spettacolare, avvincente nel suo sistema di scelta multipla dei dialoghi, frenetico nei combattimenti, divertente nelle sue missioni secondarie alla ricerca di oggetti e  metalli rari su decine di pianeti diversi. Unica pecca: qualche rallentamento durante alcuni scontri.

E’ bene ricordare a coloro che si accingono a giocare Mass Effect (disponibile per Xbox 360 e Pc) che nel secondo episodio (Mass Effect 2) è possibile importare il salvataggio con lo stesso personaggio e lo stesso carattere costruito nel corso del primo episodio. Essere risultati  più o meno “eroi” o “ rinnegati” permetterà di accedere a nuove opzioni di dialogo e cambiare anche radicalmente la traiettoria che prenderà la nostra seconda avventura.

Share |

di Francesco Di Jorio

Mass Effect Mass Effect Mass Effect Mass Effect Mass Effect Mass Effect

Trailer di Mass Effect

Uno dei primi filmati di Mass Effect

L'uomo dietro al videogame

Mass Effect

Dopo la laurea in ingegneria meccanica Casey Hudson ha iniziato a lavorare per la software house BioWare, dove ha contribuito al successo di molti videogame quali MDK 2 e Star Wars: Knights of the Old Republic. Per Mass Effect gli è stato assegnato il ruolo importante di direttore del progetto.

Medaglie

Medaglia Consigliato da GameSearch.it

Consigliato da GameSearch.it

Mass Effect è una memorabile serie pensata per gli appassionati di fantascienza e giochi di ruolo in stile occidentale.

Medaglia Pensatore

Pensatore

Mass Effect spinge il giocatore a prendere delle decisioni che non solo influenzano il suo rapporto con i personaggi e l'evolversi della narrazione, ma che lo spingono anche a riflettere su temi sociali, etici e morali.

GameSearch.it per i genitori

PEGI 18 PEGI Violenza - Gioco che contiene scene di violenza

Per avere maggiori informazioni sul Pegi, per ricevere consigli che ti aiutino a scegliere il videogioco più adatto per i tuoi figli consulta la sezione GameSearch.it per i genitori.